La prodigalità del Preziosissimo Sangue

24 Luglio 2020
Fonte: fsspx.news

Voglio chiarire ciò che oso chiamare, senza paura di essere frainteso, la prodigalità non necessaria del Preziosissimo Sangue, esponendo le circostanze in cui è stato versato e il modo in cui è stato versato durante i trentatré anni della vita di Gesù.

Rimarremo attaccati nel modo più vicino allo spirito della Chiesa, se scegliamo, per la nostra menzione speciale, le sette effusioni di sangue che ci sono state offerte come oggetti di una devozione, arricchita da molte indulgenze.

Ci sono state alcune variazioni nella numerazione delle sette effusioni di sangue di diversi santi; tuttavia questa differenza non era altro che una differenza di divisione. Il numero che adotteremo è quello che è stato approvato e arricchito dalle indulgenze di Pio VII. Queste sette effusioni di sangue sono: la circoncisione, l'agonia, la flagellazione, l'incoronazione di spine, la via crucis, la crocifissione e l'apertura del Sacro Cuore.

C'è, senza dubbio, un'intenzione divina in questi sette misteri. Scopriremo che mettono in luce lo spirito del Preziosissimo Sangue nel modo più completo e toccante; se si assomigliano, sono anche abbastanza diversi l'uno dall'altro.

Possiedono quella miscela di somiglianza e differenza da cui risulta così spesso la bellezza delle opere divine.