Legge di bioetica: passaggio di forza in disprezzo della natura

30 Luglio 2020
Fonte: fsspx.news

La legge sulla bioetica, la cui discussione era stata rinviata a causa della pandemia del Covid-19, è surrettiziamente tornata durante una sessione straordinaria del parlamento francese. Mentre il ritorno a scuola promette di essere catastrofico, l'ideologia non si muove. Dopo la prima lettura dell'Assemblea nazionale e poi del Senato, la seconda lettura dell'Assemblea si è tenuta lunedì 27 luglio. Il testo che presentato è passato attraverso le forche caudine di un comitato ad hoc.

 

Tuttavia, il lavoro della commissione speciale responsabile della preparazione del secondo dibattito dell'Assemblea sarebbe dovuto essere difficile. L'opposizione ha presentato oltre 2000 emendamenti. Tuttavia, ci sono volute solo 37 ore per analizzarli, respingendoli quasi tutti e rimuovendo la maggior parte delle modifiche apportate dal Senato.

La legge presentata ai deputati non era quasi per nulla cambiata, quando non aveva addirittura peggiorato diverse disposizioni.

"Diritto al bambino"


La Camera alta aveva sollevato il dibattito ricordando una verità evidente: "nessuno ha il diritto al bambino". Il comitato ha ritenuto questo principio privo di significato giuridico e lo ha semplicemente eliminato.

Allo stesso modo, il Senato aveva cercato di mantenere una distinzione tra gli interventi puramente “medici” della Procreazione Medicalmente Assistita (PMA), vale a dire quelli che riguardano una coppia sterile, dai cosiddetti interventi di “conforto”, che non sono giustificati da una vera ragione medica, come nel caso delle coppie dello stesso sesso. L'Assemblea ha rifiutato questa distinzione nel nome dell'  "uguaglianza e solidarietà collettiva" (?).

Verso le chimere umane


Il Senato aveva vietato qualsiasi creazione di embrioni transgenici - aggiungendo geni non umani - o chimerici - mediante fusione tra un embrione umano e un embrione non umano. La commissione speciale elimina questo divieto che rispettava il limite tra uomo e animale, grazie ad un abile raggiro: se è ancora vietato aggiungere cellule animali a un embrione umano, è permesso per aggiungere cellule umane a un embrione animale!

Inoltre, alcune manipolazioni, per aggiunta o per fusione, sono autorizzate da esenzioni speciali, purché riservate alla ricerca e restino limitate nel tempo. Anche i tempi di ricerca sono notevolmente aumentati poiché variano da 7 a 14 o 21 giorni a seconda del caso.

Quindi la legge francese sta autorizzando chimere di tipo umano, vale a dire la creazione di esseri che possederanno elementi umani e animali. Ovviamente dovrebbero rimanere nei laboratori ...

Con una legge del genere, stiamo entrando in pieno ne "Il Nuovo Mondo". Dovremo presto distinguere tra Alpha, uomini puri, Beta, esseri umani con un po 'di animalità, Gamma, un po' meno umani, fino a Epsilon o Lambda, un tipo di schiavi, sufficientemente animali per non ribellarsi?

Il legislatore recita la parte dell'apprendista stregone, per rimanere sui binari dettati da interessi di mercato o ideologicamente perversi. L'umanità pagherà le conseguenze.