Maria Maddalena, portata a Gesù dalle preghiere di Maria.

25 Luglio 2020
Fonte: fsspx.news

La profonda conversione di Maria Maddalena, menzionata nel capitolo 7 di San Luca, dimostra che andò di sua volontà e liberamente da Simone il Fariseo.

 

Con questo grande desiderio, questo istinto di penitenza, scelse un momento frenetico e un luogo pubblico per lavare i piedi di Gesù dalle lacrime e asciugarli con i capelli. Rivolgendosi a lei, Gesù le disse: "Donna, la tua fede ti ha salvato, vai in pace". Con tali parole, Gesù dimostra di aver creduto nella sua divinità e nel suo potere di perdonare i peccati. Quello che possiamo dire di questo fatto evangelico è che la grazia di Dio ha toccato e commosso la donna penitente. Ma cosa ha causato questo moto della grazia?

Per rispondere a questa domanda, diamo un'occhiata ad altri esempi in cui diverse persone del Vangelo sono state oggetto di un simile moto della grazia. In primo luogo, la grazia ha trasformato Pietro da pescatore ad apostolo. Dopo aver scelto la barca di Pietro per insegnare alla folla, Cristo gli ordina di andare al largo per pescare. Vedendo la cattura miracolosa di così tanti pesci, Pietro cadde ai piedi di Nostro Signore e disse: "Allontanati da me, Signore, perché sono un uomo peccatore!". E Cristo rispose: "D'ora in poi sarai un pescatore di uomini!" (Lc 5:10). Fu perché Pietro obbedì a Gesù, fu perché spinse la sua barca in acqua che la grazia gli fu data. La barca rappresentava la Chiesa, l'unità nella fede e nella preghiera. Quindi ciò che muove la grazia è la fede e la preghiera della Chiesa.

Questa verità si manifesta ancora più esplicitamente nella risurrezione dell'unico figlio della Vedova di Naim. Questo figlio morto fu poi portato su una barella per essere seppellito fuori città, e sua madre lo seguiva in lacrime. Gesù, "commosso per la pietà" e toccato dalla misericordia alla vista del dolore della madre, disse al ragazzo di alzarsi (Lc 7, 13). Così, nei dolori di questa madre, Gesù vide le preghiere della sua Chiesa e, soprattutto, quelle della sua stessa Madre. Queste preghiere e lacrime meritarono e produssero la grazia della risurrezione di questo figlio.

Un altro episodio ci presenta una donna cananea che pensava tra sé e sé: "Se tocco solo la sua veste, sarò guarita!" (Mc 5:28). Credeva che sarebbe stata guarita non tanto perché Gesù l'avrebbe guardata, ma perché credeva nel potere che emanava da Lui, e persino nel potere delle sue vesti. Queste vesti rappresentavano la Chiesa e quindi, ancora una volta, la grazia fu data da Cristo come autore, ma anche dalla Chiesa per mezzo della preghiera.

La conversione di Maria Maddalena avvenne allo stesso modo. La Chiesa ha pregato e si è convertita. Ma dov'era la Chiesa in quel momento? Al tempo del Vangelo, la Chiesa era soprattutto nella persona della Beata Vergine Maria. La sua fede perfetta ha reso efficace la sua preghiera. Gli altri membri della Chiesa al momento si stavano formando.

Oggi la Chiesa cattolica, nei suoi membri, si trova in una fase di distruzione, deformazione e disintegrazione per mancanza di preghiera e per la perdita della fede. La preghiera di Maria non è quindi solo il sostegno della Chiesa, ma Maria è colei che eleva le anime e provoca l'effusione di questa grazia, trasformandole e spingendole a essere membri viventi della Chiesa. Cerchiamo quindi di essere gli strumenti dell'effettiva preghiera di Maria attraverso il Rosario quotidiano per la conversione dei peccatori e la santificazione delle anime.