Sangue di Cristo, fiume di misericordia, salvaci!

13 Luglio 2020
Fonte: fsspx.news

La vita di Dio è immensa. Questo è il pensiero che si presenta alla mia mente quando immagino l'impero del Preziosissimo Sangue davanti a me.

La vita di Dio è felicità in sé; è la gioia della sua unità, conseguenza della sua semplicità.

La natura umana del Preziosissimo Sangue del Figlio sarebbe stata una bellezza, un tesoro di Dio, una vita creata inimmaginabile, se non ci fosse stato peccato. Ma venne il peccato e il destino del Preziosissimo Sangue fu cambiato.

Ma non vi fu alcun cambiamento nella vita divina. Il Preziosissimo Sangue divenne il riscatto del peccato; il Preziosissimo Sangue dovette riconquistare per Dio il suo impero ribelle. Dovette incoronarlo di nuovo e far riconoscere i diritti della sua autorità reale.

L'Impero del Preziosissimo Sangue è dovuto alla sua posizione nella storia e all'economia della creazione, o, in altre parole, al suo rapporto con l'adorabile vita di Dio. Sembra una spiegazione dell'eternità che ha preceduto la creazione, tanto più che ci rivela i pensieri eterni di Dio, i suoi progetti di compassione, i suoi decreti primordiali e la sua misericordiosa perseveranza nell'adempiere i suoi disegni d'amore.

Rende visibili molte cose che per loro natura sarebbero invisibili. Proietta la sua luce sui tempi che l'hanno preceduta e persino sulle oscure distanze dell'eternità. Alcune azioni meglio di altre rendono noto il carattere di un uomo; quindi, il Preziosissimo Sangue è di per sé la rivelazione più ampia e più sorprendente del carattere di Dio.