Vaticano: il mondo dopo la pandemia, secondo Francesco

27 Aprile 2021
Fonte: fsspx.news

Papa Francesco pubblica un libro di interviste col giornalista Domenico Agasso dal titolo Dio e il mondo che verrà, in coedizione Piemme e Libreria Editrice Vaticana, in cui presenta la sua visione del mondo dopo la pandemia.

 

 

Il sito Vatican News ne riporta alcuni estratti. Il linguaggio è quello dell'ONU: "Non possiamo più accettare inerti le diseguaglianze e i dissesti nell’ambiente"; e ancora: "La via per la salvezza dell’umanità passa attraverso il ripensamento di un nuovo modello di sviluppo, che ponga come indiscutibile la convivenza tra i popoli in armonia con il Creato."

Si può leggere anche questo avvertimento: "Se non ci tiriamo su le maniche e non ci prendiamo cura immediatamente della Terra, con scelte personali e politiche radicali, con una svolta economica verso il “verde” e indirizzando in questa direzione le evoluzioni tecnologiche, prima o poi la nostra Casa comune ci butterà fuori dalla finestra. Non possiamo più perdere tempo."

Lotta alle "disuguaglianze" e per il "pianeta", perché "tutto è connesso", "comportamenti sostenibili", ecc. Non è più nemmeno un aggiornamento - l' "aggiornamento" voluto dal Vaticano II - ma un vero e proprio allineamento con il vocabolario e le ideologie contemporanee, lontano dalla dottrina cattolica che afferma che la salvezza è solo in Cristo Gesù, "la via, la verità, e la vita "(Gv 14: 6).