Voci discordanti in Germania

20 Agosto 2021
Fonte: Eucharistic Crusade
Cattedrale di Essen

Tre cattolici della diocesi di Essen hanno rivolto un formale dubium alla Congregazione per la Dottrina della Fede il giorno di Pentecoste. Vi viene affrontata la questione, già sollevata da alcuni vescovi e teologi, se la Chiesa cattolica di Germania si sia già separata dal resto della Chiesa universale.

"Siamo tre cattolici della diocesi di Essen. Da molti anni siamo impegnati nella vita parrocchiale in vari ministeri. Per molti anni abbiamo sperimentato la crescente polarizzazione nelle comunità locali."

Uno dei tre iniziatori, André Wiechmann di Bochum, ha detto alla CNA che la "grande preoccupazione per l'unità" li ha spinti a domandarsi se non fosse già avvenuto uno scisma. "Dal mio punto di vista, lo scisma è già avvenuto", ha aggiunto Wiechmann.

Sono soprattutto le richieste per l'ordinazione delle donne, la benedizione delle unioni omosessuali nonostante l'esplicito divieto della Congregazione per la Dottrina della Fede, nonché il fatto che i laici "continuano a ignorare in modo palese il divieto di predicazione nella celebrazione eucaristica" che ha spinto Wiechmann a formulare il dubium.

Insieme ad altri credenti, si sono resi conto che molte persone condividevano le loro preoccupazioni. Il gruppo sa di non avere "nessun diritto legale a una risposta" da Roma. "La casetta della Chiesa a nord delle Alpi è in fiamme", ha detto l'iniziatore alla CNA.

Il ruolo del “Cammino sinodale”
Per i cattolici fedeli al Magistero, il "Cammino sinodale" nasconde il pericolo di una maggiore "polarizzazione e divisione".

Wiechmann spiega: "La Chiesa cattolica di Germania vi discute sul suo distacco dalla Chiesa universale. Trattando questioni che contraddicono il Magistero e prendendo un percorso particolare, il “Cammino sinodale” delude inevitabilmente le aspettative dei cattolici per i quali il Catechismo e il Magistero costituiscono un fondamento."

"Speriamo quindi molto in una risposta da Roma", ha detto Wiechmann, "anche per fugare il dubbio di tanti fedeli qui presenti e favorire così la fiducia"

Il dubium
1. Il Cammino sinodale in Germania richiede l'ordinazione delle donne al sacerdozio, sebbene il Papa Giovanni Paolo II abbia dichiarato in Ordinatio sacerdotalis che la Chiesa non ha autorità per ordinare sacerdoti le donne: questa dottrina richiede l'assenso definitivo dei fedeli (…);
2. Il Cammino sinodale in Germania promuove anche il cambiamento e l'adattamento della morale sessuale della Chiesa;
3. Benedicendo le coppie omosessuali, si è agito contro l'esplicito divieto della Congregazione per la Dottrina della Fede: il delitto previsto dal can. 1371, 2° si è dunque verificato;
4. La forma di intercomunione praticata nel Congresso ecumenico tenutosi a Francoforte sul Meno dal 13 al 16 maggio 2021 ha chiaramente superato i limiti del can. 844, § 4, e quindi il delitto della comunione religiosa vietato dal can. 1365 è stato commesso;
5. I laici continuano a ignorare manifestamente il divieto di predicare alla messa, sebbene, secondo il can. 767 § 1, questo tipo di omelia sia riservata ai sacerdoti e ai diaconi (…) di conseguenza nessun Vescovo diocesano può affidare a un laico la predicazione dell'omelia nella celebrazione eucaristica;
Esiste dunque uno scisma ai sensi del can. 751?
Bochum, 23.05.2021

La Roma risponderà a questo dubium?