Sangue di Cristo, gioia e dolcezza del Padre, salvaci!

Fonte: FSSPX Attualità

Ancora una parola: dov'è Gesù, là tutto l'onore, tutta la gloria, tutto l'amore si raduna attorno a Dio Padre. Chi può quindi dubitare che la devozione al Preziosissimo Sangue sia anche devozione al Padre Eterno?

Pensate all'immensità dell'amore di Dio Padre per questo sangue redentore; di tutte le possibili creazioni, solo esso è stato scelto per essere il prezzo della nostra redenzione. Solo il suo valore poteva restituire al Creatore i tesori della gloria che il peccato della creatura aveva cercato di rubargli.
 
Fu solo grazie alla sua vittoria che volle accettare di ricevere nuovamente la sovranità di cui era stato spogliato. Solo la sua pienezza è stata in grado di soddisfare le esigenze delle sue perfezioni oltraggiate ed è solo la sua clemenza ha potuto di ripristinare una pace universale tra cielo e terra.

È alla persona del Padre, per appropriazione, che questo prezioso riscatto delle nostre anime è stato pagato. Inoltre, la nostra devozione al sangue del Figlio è solo un'imitazione del compiacimento che il Padre trova in esso.

Questo sangue è la sua gioia e la sua devozione; unirci a lui in questa devozione al sangue di suo Figlio è, in verità, praticare una speciale devozione per Dio Padre stesso. Devozione all'Eterno Padre! Questa è la grazia così dolce che dobbiamo richiedere con tutto l'ardore dei nostri desideri.

 "Mostraci tuo Padre", disse Filippo a Nostro Signore, "e questo ci basterà".